Pubblicato da: spaghettovolante | 4 febbraio 2009

ROTFL

 

ATTENZIONE:

Ci sono forti sospetti che gli eventi qui sotto riportati siano in realtà da ricondurre al guerrilla marketing.

Per ora la Chiesa consiglia la sospensione del giudizio, e passaparola a tappeto per pubblicizzare ulteriormente il film (che non tocca il Pastafarianesimo)

Tempo fa nei commenti si è parlato del film Religulous, un documentario del regista di Borat e del comedian americano Bill Maher.

Il film doveva uscire a dicembre anche in Italia, ma stranamente non è accaduto. Forse perchè di lì a poco sarebbe stato Natale?

Il film infatti si occupa delle tre principali religioni: Islam, Ebraismo, e Cristianesimo.

E non ci fanno bella figura.

Poi capita che il film debba uscire il 13 febbraio: e che accade?

 

Benvenuti in Italia

Benvenuti in Italia!

 

Eh si, la pia sedicenne  sedicente associazione VeràLibertà ha annunciato battaglia.

 

C’ è un piccolo problema. Un ateo razionalista medio ha più o meno questo aspetto. E l’adattamento per selezione naturale dello slogan sui bus atei, ne è la prova.

 

leonida

 

Le vie del Signore sono infinite: io il film lo ho già visto in lingua originale (ed è favoloso).

Se non esce nelle sale, l’home video farà il resto. 

Intanto ecco, finalmente, il trailer italiano.

Annunci

Responses

  1. Cavolo, mi stavo preoccupando seriamente, ma visto le argomentazioni dei blogger e i molteplici commenti non proprio favorevoli all’iniziativa, direi che possiamo stare tranquilli.

  2. http://www.firmiamo.it/sign/list/ateono

    I bigotti che usano la tecnologia mi fanno sempre una profonda tenerezza. Come quei cuccioli di cane che tentano di mordersi la coda.

    Solo che poi i cani crescono e non lo fanno più.

  3. La cosa che mi lascia schifato è come un film del genere sia stato slittato dalla data prevista in italia…

  4. Bizzarra la scelta della scritta “Ateo no”, che all’osservatore medio non credo risulti chiara e immediata.
    Io avrei messo un bel “censurato”. Non sarebbe stato meglio?

  5. – le date di uscita dei film slittano sempre e questo non ha fatto eccezione;

    – io mi sono lasciato un po’ andare e ho avanzato l’ipotesi che le proteste siano una messinscena promozionale. Non ho prove ma ho un indizio forte: hanno usato la stessa tecnica per lanciare il film in America …

    http://atlantix.wordpress.com/2009/02/04/religiolus-a-febbraio-nelle-migliori-parrocchie/

  6. Ciao, in effetti anche io ho avuto questo dubbio. Potrebbe essere. Ma ricordo quando in Italia censurarono i manifesti di Amen di Costa Gavras.
    In ogni caso l’effetto sarà effettivamente di promozione.

  7. Quello che hai messo nella foto in realtà è Gesù che si rivolge ai cristiani mandandoli a farsi fottere dicendo “state stravolgendo tutto quello che vi ho insegnato, stupidi idioti!”.
    Mi piace pensarla così.

  8. Trovo divertente (al contrario di altri atteggiamenti isterici in altre situazioni) la recente alta suscettibilità dei cattolici nei confronti degli atei. Strano in fondo, perchè fino a poco tempo fa neanche esistevano,gli atei, secondo loro!

    Devo assolutamente vedere questo film.
    Ciao!

  9. No no, esistevano, ma si chiamavano idolatri.

    http://razionalismo.wordpress.com/2009/01/17/il-pio-poeta-ignosticismo/

  10. In effetti le religioni sono sulla difensiva – peccato che il film non vada da nessuna parte. Uno sfottò stile striscia la notizia, come Michael Moore e inutile come Michael Moore.

  11. Secondo me è satira, ma Michele Muro fa film politici, e la politica non è mai stata esente da critiche che le varie parti si scambiano.

    La religione invece è un tabù, non si può toccare. Il fatto che nonostante tutto sia uscito un film del genere, non è da sottovalutare, e per parte mia (in quanto italiano) è una boccata di aria fresca.

  12. Lo stile è lo stesso di Moore. Purtroppo questi film sono inutili perché non aggiungono e non tolgono niente alle idee di ciascuno. Li guarda chi già è d’accordo col regista. Non spostano di un millimetro le opinioni. Anche qui sono rappresentate le contraddizioni dell'”altra parte”, come se non ce ne fossero ovunque. Poca argomentazione, tutto sfottò. Tipo Gabibbo. I “cattivi” sono teneri malati di mente, questo è il filo, questa è la tesi.

  13. E’ chiaro che non smuovono di un millimetro le opinioni. Neanche gli ateobus lo faranno, non faranno diventare ateo chi non lo è. Non è certo un problema. Nel caso degli ateobus non è nemmeno lo scopo dichiarato.

  14. Secondo me va ampliato come verità scientifica ‘sto film, così la gente ci crederà e poi scoprendo che è una mezza cretinata non lo giudicherà meno seriamente, così invece si stimola la curiosotà della gente per il nascosto ed alla fine ci crederà prendendola per giusto.
    Bisognava fare campagna positiva invece.
    Comunque è la solita ennessima cretinata stile ateobus dove la sceneggiata va dimoda oggi.
    Pare che passare per vittime oppresse porta i suoi frutti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: