Pubblicato da: spaghettovolante | 14 settembre 2009

Filosofia a Luogocomune

stupidità

Consultando i referenti a questa Chiesa, è saltata fuori una pagina del sito Luogocomune, cioè il principale sito in lingua italiana per quanto riguarda la propaganda pseudoscientifica, involontaria fonte di ilarità per quelli come me che cercano di seppellire con una risata il profondo disgusto di vedere gettati nel cesso con sdegno secoli di evoluzione culturale, incentivando barbaramente ogni forma di superstizione che sia adatta a decorare un banner pubblicitario.

Alcune di queste imprese sono già state commentate da altri, dimostrando che Massimo Mazzucco, il gestore del sito, sarà anche furbo, ma di certo non è molto intelligente.
Ad esempio:

http://complottismo.blogspot.com/2008/01/casa-mazzucco-stupisce-ancora.html
http://undicisettembre.blogspot.com/2006/12/luogocomune-colta-manipolare-le-fonti.html
http://attivissimo.blogspot.com/2009/02/antibufala-bicarbonato-per-curare-il.html?commentPage=3

ecc…ecc…

Ma torniamo a cose più importanti, cioè al Prodigioso Spaghetto Volante e a questa sua umile parrocchia. L’utente Che81, che ringrazio, segnala questa Chiesa rispondendo all’utente kirillov81, nei commenti sotto un articolo di tale Marco Pizzuti (che sul suo bellissimo sito ospita una circostanziata apologia di Giuseppe Sermonti, all’origine della parte della discussione che vado tosto a illustrare)

da http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3305, note in rosso e ipertesti miei

Che81 dixit:

Re: “Rivelazioni non autorizzate” (libro)
Citazione:
“Sermonti è un autore che, dopo aver letto alcune delle sue opere, ritengo non interessante, ma ESTREMAMENTE interessante. Io non amo particolarmente la poesia e soprattutto chi pretende di fare ad esempio filosofia (la mia materia) [<—questa l’ho già sentita…] come se facesse letteratura. Però posso assicurarti che la lettura del volume di Sermonti intitolato “Dimenticare Darwin”, mi ha veramente colpito, per il modo inusuale, ma anche scientificamente convincente (e persino non polemico, nonostante il titolo) con cui è scritto. Te ne consiglio vivamente la lettura.”

Voi però ci avete il mirino laser, per farmi incazzare.

Da un’intervista al Nostro:

Citazione:
“La fisica ci insegna che il mondo tende verso l’entropia, ovvero verso il livellamento. L’evoluzionismo conduce, al contrario, alla differenziazione, in un certo senso verso l’improbabile. L’entropia ė uno spostamento verso il probabile. Ciò costituì un serio problema per lo stesso Darwin, dal momento in cui il concetto di entropia venne enunciato da Rudolf Clausius quasi contemporaneamente alla pubblicazione dell’ Origine della specie. Come andare allora contro l’entropia? Jacques Monod risolse il dilemma in questi termini : in mezzo a tanti movimenti verso l’uniformità, qualcuno, quasi per errore, ne compie uno per caso inverso. La selezione naturale favorisce dunque quanti vanno in senso inverso rispetto all’entropia, stabilizzando poi questo cambiamento.Il punto chiave dell’ evoluzione ė proprio la selezione naturale che ”rende possibile l’improbabile”. Allora si parla di ”mutazione”, nelle tre fattispecie di mutazione positiva, mutazione negativa (la più frequente) e mutazione neutrale. In realtà la mutazione positiva non esiste, in quanto la mutazione è un evento casuale: che il caso possa migliorare, ad esempio, una poesia di Leopardi, cambiando una lettera è un’eventualità piuttosto remota. I sostenitori dell’evoluzione sostengono poi la parentela tra tutti i viventi: ciò però non è evoluzione, in quanto quest’ultima dovrebbe presupporre una “progressione”. In fin dei conti il dualismo tra evoluzionisti e non evoluzionisti ė una questione di ordine teologico, di teodicea, più che di scienza. Il vero discrimine è la rinuncia a Dio da parte degli evoluzionisti.”

Praticamente parole frullate a casaccio.

https://spaghettovolante.wordpress.com/2009/09/03/lignoranza-non-e-un-crimine/

Prontamente arriva una filosofica risposta degna di Rocco Buttiglione

kirillov81 dixit:

@ che81
Spero che il tuo senso critico non si limiti a giudicare un autore serio in questo modo. Non è citando stralci decontestualizzati (ciò che hai citato ha comunque un preciso e coerente significato (si, se abbinati a un elettroencefalogramma), i frullati a casaccio non c’entrano proprio nulla) e riferendosi a critiche puramente polemiche, provenienti dai cicappini o da loro emuli (moi?), che potrai approfondire il discorso. Dai una possibilità a te stesso e, semmai, giudica dopo avere letto gli scritti originali.
Ciao
P.S. Comunque chiudiamola qui, perché siamo ampiamente OT.

Ma il meglio arriva con l’utente audisio

X che81:
non vedo cosa trovi di ridicolo in quello che dice Sermonti in quel breve periodo (non mi stupisce).
E’ perfettamente vero che l’uomo è l’essere vivente meno adattato al proprio ambiente; ciononostante, a causa della sua intelligenza (mah?) viene ritenuto, dalla biologia e genetica tradizionali, al vertice della scala evolutiva (magari il “filosofo” kirillov81 potrebbe spiegargli che questa concezione, la scala naturae, di derivazione aristotelica, è stata ribaltata proprio da Darwin. Per la biologia non ha alcun senso dire che alcuni organismi sono più evoluti, o migliori, di altri. Non esiste nessuna “scala evolutiva”: anche se è una locuzione dura a morire, nessun biologo decente la userebbe.)
Com’è possibile ciò, se a detta degli stessi darwiniani l’evoluzione tende verso una sempre maggiore specializzazione e adattamento (l’evoluzione, per definizione, non “tende” a nulla. Gli adattamenti sono i prodotti della selezione naturale che permettono agli organismi di aumentare il loro successo, ma la selezione è solo un filtro, non è in grado di pianificare. Gli adattamenti e le specializzazioni vengono acquisiti, modificati e persi, anche in modo drastico: il 99.9 % delle specie che hanno calcato la terra sono estinte)?
Dunque, le mutazioni procedono in maniera non lineare anzi del tutto casuale ma senza che questa casualità si tramuti necessariamente in positività.
Ad esempio, l’intelligenza umana (sempre che sia il frutto di mutazioni casuali [non lo è, infatti: senza selezione nessun carattere può essere portato avanti]) può essere considerata una mutazone positiva per la sopravvivenza della Terra e, dunque, dell’ambiente in cui vive l’essere uomo per cui, in ultima analisi, per la sopravvivenza stessa dell’uomo?
La risposta non può essere che negativa. (Sorry, la natura non è quella che vedi alla Melevisione audisio: l’evoluzione è una guerra tra pezzetti di DNA che portano un certo tipo di informazione: quelli che si moltiplicano di più, vincono, e con loro gli organismi che li possiedono. Il destino finale del pianeta non li tocca minimamente: sono molecole, non possono pensare)
In realtà, secondo me, va discussa proprio la base portante del darwinismo, ossia che siano le mutazioni la causa delle modifihce morfologiche delle specie viventi.
E’ probabile, infatti, che ne siano l’effetto. Ossia, è la mutazione della forma che guida la mutazione genetica.
In altri termini, il DNA è un codice di programmazione che può essere cambiato in corso d’opera, ma non in milioni di anni bensì molto più velocemente.
Ho visto diversi documentari in cui si mostrava come specie di uccelli o di pesci si fossero adattati rapidissimamente, nel corso di una generazione, a repentini cambiamenti del loro habitat.
In pratica, la natura reagisce a modifiche climatiche o di altro genere dapprima con le migrazioni ma se ciò non è possibile con mutazioni morfologiche e strutturali che solo successivamente vengono inscritte nel DNA perchè siano perpetuate nelle generazioni successive (non capisco se è una forma particolarmente rozza di lamarckismo, o una partita di droga tagliata particolarmente male).
A guidare, dunque, il processo è in primis proprio la Forma come dice Sermonti: il DNA, appunto, è solo il linguaggio in cui la Forma trascrive sè stessa.
Poi, per quanto mi riguarda, io sono un creazionista ateista ma questo è un altro discorso ( è droga).

Ramen


Responses

  1. Ma che ca**o è un creazionista ateista?

  2. Che diavolo significa “Creazionista ateista”?
    E’ l’ossimoro più assurdo e ridicolo che abbia mai sentito in vita mia!!!
    Ramen

  3. Qualunque cosa voglia dire, Sermonti non si definisce creazionista, peccato che sia tra i firmatari del cristianeggiante Discovery Institute (dall’autorevolezza scientifica di Mr. Lui) e scrive prefazioni a libri di fanatici islamici che testualmente dichiarano che il mondo e tutti gli animali così come sono li ha creati Allà. Dichiara anche che la Bibbia è un testo scientifico.
    Tornando al discovery institute, questo è stato apertamente sostenuto da massimo mazzucco, che ignora (tra le moltissime altre cose) che dietro codesti crociati si nasconde un VERO “complotto” (e qui, le prove ci sono, non c’è bisogno di windows movie maker), cioè quello di ricristianizzare la nazione. L’associazione è notoriamente vicina ai Repubblicani e ha sempre intascato il plauso di un certo presidente che riteneva Gesù il proprio politico preferito.

  4. creazionista ateista!! lo vado a scrivere sui muri con lo spray (nota paraculo: muri virtuali, spray virtuale, una metafora insomma)

  5. Che81, poi, sarebbe il sottoscritto (aimé, pluribannato e perciò costretto a nascondersi allo scopo di diffondere il verbo del prodigioso spaghetto volante).

    Audisio è un caso da TSO, ma Mazzucco è molto più divertente, quando si espone in prima persona a parlare di evoluzionismo. Alcuni vecchi thread sono uno spasso: dopo Mazzucco l’espressione “arrampicarsi sugli specchi” ha acquistato nuove e inedite sfumature di significato.

  6. Grazie di nuovo per il tuo impegno nella causa pastafariana.
    Tu che conosci bene l’esemplare, allora, cosa vorrebbe intendere audisio con “creazionista ateista”?
    Su mazzucco hai ragione, rimarrà negli annali dell’imbecillità il suo articolo dove confuta l’evoluzione descrivendo il modo in cui un portiere para un pallone.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=2721

  7. ahahah
    a uno ignorante, prosaico e scarso de complimenti come me verebbe da commenta’: “allora se invece je segnano s’è evoluto?”

    (che li portieri nostri* discenneno da le scimmie, ahimé, è fin troppo evidente… e manco da troppo lontano…)🙂
    ramen

    *daa maggica

  8. Il creazionista ateista è l’ ateo devoto che ha raggiunto il nirvana della conoscenza. E’ l’Alfa e l’Omega del sapere, lo Yin e lo Yang, l’Essere e il Nulla. Dove esiste la riconciliazione degli opposti non si danno ossimori, ma solo perfetta armonia di cervelli totalmente candeggiati.

  9. Rinuncio a capire cosa potrebbe aver mai voluto intendere uno che ha sostenuto che lo sbarco sulla Luna non potrebbe aver mai avuto luogo, e che quindi è stato simulato sulla superficie di un asteoride in orbita (il che poi spiegherebbe perché l’evento non si è ripetuto: stanno aspettando il passaggio di un altro asteroide all’interno delle fasce di Van Allen).

    Giuro. E questa è solo una delle sua chicche.

  10. Creazionista ateista… mmmhhh!
    Forse voleva fare la rima?

    RAmen a tutti

  11. Se non fossero tanti e con tanto potere (le chiese cristiane, la religione mussulmana, papi & la sua banda e altri cani sciolti) non varrebbe nemmeno la pena di obiettargli le loro cazzate.
    Forse torneremo (ops: torneranno) ai secoli bui dominati dalla teologia e magari si risolveranno questioni fondamentali tuttora senza risposta: quanti angeli possono stare in piedi sulla punta di uno spillo?
    Intanto un film (a proposito Holliwood e la TV sono veicoli di pseudoscienze mica male) su Darwin non trova un distributore negli Stati Uniti, vedi http://scienceblogs.com/pharyngula/2009/09/im_not_surprised.php

    Possano le Sue Pappardellose Appendici toccare tutti noi e preservarci dalla barbarie clerico-fascio-oscurantista, RAmen.

  12. Avevo letto di Creation: come Pirati, ogni pastafariano deve impegnarsi a diffondere il film.

    [Spaghettovolante si dissocia da figate barbare pratiche illegali che mirano al dominio del mondo causano danni gravissimi danni economici come la pirateria informatica. I Pirati del Pastafarianesimo nulla hanno a che vedere con ciò.]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: