Pubblicato da: spaghettovolante | 8 dicembre 2009

Bucce di banana

Il bananagate diventa ogni giorno più stupefacente, nel senso chimico della parola.

Il più importante quotidiano del mondo libero, cioè Il Foglio, affida alle sue penne più capaci la disamina della sordida vicenda, e raccoglie gli evacuati sotto l’impagabile titolo

La Santa Inquisizione Darwiniana

Si espone nientemeno che il direttore con articolo assolutamente appropriato dal titolo:

Se la Chiesa rischia il politicamente corretto

che porta la vicenda alla giusta dimensione (in modo involontario. Mi spiego meglio sviscerando sinteticamente il pensiero Ferrariano:

chissenefrega se non c’è alcun dibattito nella comunità scientifica per quanto riguarda l’evoluzione biologica? Quello che veramente importa è quello che pensa chi è totalmente incompetente in materia, perché dal momento che l’evoluzione turba i cuori dei poveri di spirito a cui tal dei tali ha promesso il regno dei cieli, questi hanno tutto il diritto di dire la loro e guadagnarsi la viacard per il Paradiso, e chi non glielo permette è brutto e cattivo, ecco!

ecco il Paradiso secondo il direttore (si, questo è umorismo di bassa lega, ma anche Il Foglio è giornalismo di bassa lega)

Ma veniamo agli altri autori. Ferrara invoca il “formidabile Agnoli” e il suo articolo su Wallace.

I censori che processano de Mattei si rileggano Wallace, scopritore della selezione naturale

Agnoli, a cui il Dio Google ha ripetutamente negato i titoli che si attribuisce di “storico” e “filosofo” (insegna in un liceo privato di Trento con una laurea in lettere classiche) è autore di una serie di best-sellers in perfetta armonia con gli “articoli” che compone, integralmente reperibili nel sito della sua associazione (culturale), Libertà e Persona, balzata agli onori delle cronache per la fatwa che lanciò nel 2006 contro la mostra La Scimmia Nuda di Trento. Qui ulteriori spunti per ricavare la levatura intellettuale dell’esemplare

http://bioetiche.blogspot.com/search/label/Francesco%20Agnoli

Ma veniamo all’articolo: Agnoli, forte della potenza del quote mining, contrappone Darwin e Wallace in un modo che fa semplicemente accapponare la pelle. Rimane solo da capire cosa c’entri il bananagate con le differenze tra i due naturalisti. Al convegno-workshop si affermava che gli uomini, tra i 20.000 e i 40.000 anni, camminavano coi dinosauri e che il secondo principio della termodinamica confuta l’evoluzione: che colpa ne ha il povero Wallace, che magari è anche stanco di essere tirato continuamente per la giacchetta?

Viene poi tale Giulio Meotti, autore del fondamentale saggio Il processo della scimmia. La guerra dell’evoluzione e le profezie di un vecchio biochimico che firma

Tutti i dubbi magisteriali sul darwinismo

Meotti vuole far credere che i “dubbi” espressi dal cardinale Christoph Schönborn, siano gli stessi che si pone il paleoantropologo monsignor Fiorenzo Facchini (definito “paleontologo ufficiale del Vaticano), al contrario i due si scontrarono sul New York Times proprio a partire da quel “clamoroso articolo” cardinalesco che Meotti diligentemente nomina nell’apertura. In definitiva, il cardinale si schiera con l’ Intelligent Design, il monsignore (e professore) con la scienza (con i dovuti “ma” che la sua carica gli impone).

L’involontaria ironia di usare in un articolo come quello le dichiarazioni di uno in apertura e dell’altro in chiusura, come se volessero trasmetter lo stesso significato, diventa però evidente solo se si conosce la cosa per interesse personale o professionale, o se si esegue diligentemente un lavoro giornalistico.

E’ la stampa Il Fogliobellezza. E tu non ci puoi fare niente. Niente!”

Chiaramente nella pregevole antologia è compreso il già citato piagnisteo di Bob

Risposta all’inquisizione evoluzionista

Ripropongo l’opinione di Paolo (inchino) Hendel sulla pregevole testata.

RAmen


Responses

  1. Caro Spaghetto, già un bel po’ di tempo fa Giovanni Papini scriveva che “le dimostrazioni scientifiche non hanno mai convinto nessuno che non lo fosse già prima”. Purtroppo questi qua hanno la stessa (de)forma mentis. Se la cantano e se la suonano tra di loro ed è chiaro che si rivolgono a un pubblico che non vuole ascoltare altro che questo. L’origine gli fa specie, non c’è niente da fare…

  2. Tombeur ha ragione… con tutto il rispetto che (inchino) ho per quello che fai, comincio seriamente a pensare che non serva a nulla nè rispondere, nè spiegare, nè controbattere… sia perché chi é davanti non è comunque in grado di capire, perché ignorante e in mala fede, sia perché quello che muove certe posizioni è un fervore che non ha nulla di razionale e logico, e con il modus operandi della scienza non ha niente a che fare… e non è certo combattendo sul piano della scienza che si può fare qualcosa. Forse l’unico modo è ignorare, finché possibile.

  3. Mai voluto convincere certa gente, quello che tento di fare, oltre a divertirmi, è dare alle cose le giuste dimensioni.

    I fatti sono che mentre si continua a dire che “Il creazionismo in Italia non è problema, è una questione tutta americana”, ora abbiamo un vicepresidente del CNR che organizza convegni dove si afferma che il Grand Canyon si è formato in un anno, ma questa è solo la punta dell’iceberg (vedi Moratti 2004 ecc…ecc…).

    Posso ignorare, e l’ho sempre fatto, i dementi che vengono qui a citarmi la complessità irriducibile, ma non posso ignorare che nel mio paese si usi la cultura scientifica per lo stesso scopo con cui io uso una copia de Il Foglio.

    Dal momento che ho implementato questa Chiesa, ignorare per me si identifica con tacere, cosa che non farò non tanto perché creda che quello che faccio possa cambiare qualcosa, ma perché mi piace scrivere e mi piace portare il creazionismo e le altre pseudoscienze al livello che gli compete, cioè quello del ridicolo.
    Nessun mio sermone è di fatto rivolto a creazionisti o simili (ci mancherebbe altro), offro solo qualche spunto a chi mi può capire per saggiare quantitativamente la loro crassa ignoranza. Se poi ci scappa in tutto questo un po’ divulgazione scientifica (in rete ho visto che spesso si inscrive impropriamente questa Chiesa in quella categoria) alla fine nemmeno questo guasta.

    Ma convincere i creazionisti? Giammai, che il FSM me ne scampi e liberi!

    RAmen

  4. Che messe di spunti!
    Per adesso cerco il Meotti, ma non voglio comprarlo. Ma mi intriga la recensione dell’Orsucci: «Nel libro di Giulio Meotti si spiega come gli eccessi della scienza contemporanea affondino le basi nel darwinismo». Che vorrebbe dire che anche Orsucci potrebbe essere divertente.
    Ma bisognerebbe indagare tutta la casa editrice Lindau, l’ultimo volume della collana “I Draghi” (quella del Meotti) è “il volto oscuro dell’ecologia”.
    Inoltre, comunque lo si voglia considerare, il direttore del Foglio è un personaggio ingombrante. A volte verrebbe da definirlo un venduto e basta ma lui è molto più grande!

    Vedo che sono tornati due stimati commentatori, sul post hanno già detto tutto. Un caloroso saluto a Tombeur e (non so se si usa ancora) un baciamano alla mai dimenticata bella & dolce Andromeda.

    Possano le Pappardellose Appendici di Sua Pastosità Carbonatica Irriducibilmente Complessa portare buone feste, con Pasta e Salsa per tutti quanti, RAmen

  5. Spago non ti arrabbiare, ricorda che l’Italia (Padagna compresa) non è una cosa seria. A cominciare dal Pres.del.Cons. e amici, complici, veline e cosidetti giornalisti di sua proprietà.
    RAmen.

  6. Grazie a juhan, la stima è ricambiata per tutti voi, spesso sono lontano per lavoro ma i post di Spaghetto sono sempre scaricati dai fedelissimi feed.
    Non volevo assolutamente muovere alla Voce Italiana di Sua Pappardellosità il rimprovero di combattere contro i mulini a vento; solo che ogni tanto vengo preso dallo sconforto nel vedere lo stato delle scienze nel nostro paese (io vengo dalla fisica e lì le veci di De Mattei le fa meritatamente Antimaterialista) e devo ricordarmi che lo stesso foglio che celebra la fine di Darwin è lo stesso che vorrebbe eliminare il reato di concorso esterno in associazione mafiosa…

  7. Reverendo (inchino) Spaghetto Volante, i Suoi sermoni sono sempre illuminanti.
    Dovrebbe farsi nuovamente un giro su Y.Answer per toccare con le Sue Speghettose Appendici le i-dio-zie che riescono a partorire ceri eminenti personaggi, altroché Ferrara, che parla dall’alto di ‘sta (prominente) cippa.
    Secondo il mio modestissimo (insignificante, infimo) parere è poco utile disquisire su personaggi che non hanno (non hanno avuto e mai avranno) contatto con la realtà, pensi piuttosto a far divulgare il Verbo alla popolazione ignara delle formidabili e incontrovertibili qualità dell’unico e Vero dio (inchino x2) Mostro Spaghetti Volante.
    Ovviamente, sia chiaro, con questo non vorrei mai sminuire la Sua utile e illuminante opera.

    RAmen

  8. grazie juhan, le usanze galanti, anche se a detta di certi demodé, da me sono per questo doppiamente apprezzate…😉
    spero ti vada tutto bene…

    quella a te spago non voleva essere una critica alla tua (inchino) attività, che mi diverte molto, tento continuamente di diffondere e spero che tu persevererai nel fare, ma una amara riflessione sui tempi in cui viviamo. a differenza di te forse il difetto della sottoscritta è voler sempre controbattere e fare controinformazione, non tanto per redimere gli invasati, quanto per non lasciare agli occhi dei frequentatori della rete certe minchiate scritte prive di adeguata replica, approfittando del fatto che essendo più o meno “del mestiere” ho gli strumenti per farlo. ma riconosco che è una goccia nel mare e forse le uniche persone con cui mi interessa davvero avere uno scambio di idee su questo siete voi, fratelli confedeli…
    La Voce Italiana di Sua Pappardellosità non me ne voglia, hai frainteso.

  9. molto sinteticamente, eviterò di buttare altro tempo a intervenire sul sito di fratus😦

    sono neurotrasmettitori sprecati.

    Buona serata a tutti

    RAmen

  10. @Spaghetto
    Faccio mio il tuo vangelo, ma se permetti un ritocco lo predicherei cosi:

    “la temperatura globale turba i cuori della Exxon a cui tal dei tali ha promesso profitti dai 45 miliardi/anno in su”.

    Non per sostituire i vebavolant di un’oca al tuo, s’intende, solo per farmi capire dall’attuale congregazione

    Ciao bell’Andromeda e RAmen agli altri.

  11. @ Oca
    qui sei in casa tua, come lo sono tutti i pastafariani.

    A ogni modo la posizione del pastafarianesimo sul cambiamento globale è molto precisa.

    La temperatura è aumentata, fatto:

    http://www.newscientist.com/article/dn11462

    Ma è lapalissiano che i gas serra non hanno NULLA a che vedere con questo.

    Come indica il Profeta, la temperatura globale è in correlazione inversa rispetto al numero di Pirati sul pianeta.

    E’ il declino dei Pirati che ha fatto aumentare e sta aumentando la temperatura globale, oltre al numero di terremoti, uragani e altre catastrofi.

    http://www.venganza.org/about/open-letter/

    Questo è un dogma, e nessuna peer review potrà farci cambiare idea.

    Diventate pastafariani, e sconfiggerete il riscaldamento globale.

    RAmen

  12. Ciao oca (inchino),🙂 spero ti vada tutto bene…

    mi riservo una critica a spago: anche la nostra chiesa deve aggiornarsi ai tempi moderni, nel conteggio dei pirati dovrebbero anche essere considerati quelli in giacca e cravatta che lavorano nella city…😉

  13. Ecco quello che differenzia la nostra Chiesa dalle altre: il suo perfetto connubio tra scienza e fede. Le ragioni della scienza e quelle della fede non sono mutuamente esclusive, nel nostro caso.

    Guardate l’immagine al link seguente. E’ evidente dalle ultime parole che l’ideatore non ha a che vedere col pastafarianesimo, EPPURE ci da ragione.

    La pirateria si può intendere infatti, come suggerisce la bellissima Andromeda, in modi diversi, che non implicano necessariamente il possedere un uncino e una benda sull’occhio e l’ andarsene in giro con un pappagallo sulla spalla (anche se questo è quello che fanno effettivamente, ogni tanto, i pastafariani ortodossi).

    RAmen


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: