Pubblicato da: spaghettovolante | 5 luglio 2010

Equivoci evoluzionisti

Da un po’ di tempo, sul seguitissimo blog antidarwin, ho notato che l’attività in termini di articoli pubblicati è in aumento esponenziale.

Valenti studiosi delle più varie discipline stanno mettendo a disposizione della nota testata di divulgazione scientifica le proprie competenze. Il pubblico esulta e saluta i nuovi arrivati con una selva di peti amplificati da vuvuzelas.

Vediamo ora uno dei più recenti parti , che da bravo stercorario mi affretto a commentare.

Al solito, note in rosso e ipertesti miei.

Link all’opera

Equivoci evoluzionisti nei libri di testo

di  Fernando De Angelis


1. Il gioco delle “tre carte”

Nei testi scolastici (ma non solo) l’evoluzionismo è trattato facendo una specie di “gioco delle tre carte”: si indirizza l’attenzione su due carte attraenti e così il lettore non si accorge che gliene viene rifilata una terza. Per far questo si definisce in genere l’evoluzione in termini molto vaghi, dandone poi più di una versione. Si finisce così per considerare come “evoluzione” qualsiasi cambiamento che si produce nel corso delle generazioni, mescolando insieme tre variazioni concettualmente molto differenti fra loro. (ohibò! questo corsivo già mi fa rabbrividire fino al midollo. SUSPANCE!)

Tutti sanno che i fratelli sono diversi fra loro e diversi dai genitori. Questo tipo di variazione è dato dal rimescolamento genico, dovuto al fatto che ciascun genitore trasmette ai suoi figli solo la metà del patrimonio genetico che possiede. Se abbiamo due mazzi di carte da 40, per esempio, e ne peschiamo 20 da un mazzo e 20 da un altro, avremo un nuovo mazzo da 40 carte che differirà dai due mazzi di partenza: ciò anche se i due mazzi di partenza fossero stati uguali fra loro. Nel nuovo mazzo, però, non ci sono carte nuove, ma solo una diversa combinazione di quelle già esistenti. Questo fenomeno (rientrante in quella che viene definita “microevoluzione”) spiega molto bene il formarsi delle varie razze all’interno di una determinata specie, non può però assolutamente spiegare la comparsa di caratteri veramente nuovi, né il passaggio da una specie ad un’altra più complessa. Rimescolare le carte non ne produce di nuove, nemmeno in miliardi di anni.

Non credo di aver bisogno di andare nei dettagli per evidenziare la mole di minchiate contenuta in queste poche e dottissime righe. Mi limito a dire che, anche se nelle specie il rimescolamento genico (metto anche io in corsivo così illudo i miei lettori di usare espressioni sconosciute ai comuni mortali) è essenziale nei processi evolutivi, senza le mutazioni e la selezione naturale, assieme a deriva e flusso genico (ovviamente) non si avrebbe la “microevoluzione” (uso anche io le ironiche virgolette). Vediamo la definizione di microevoluzione.

La seconda variazione ben nota ed accettata da tutti è che, a forza di rimescolarsi e di duplicarsi, qualche gene finisce per guastarsi e diviene incapace di svolgere la sua funzione (in genere la produzione di una determinata proteina). A volte la funzione è così importante che l’individuo muore prima ancora di nascere, altre volte sopravvive e, in particolari circostanze, quella mancanza potrebbe addirittura facilitarlo. Gli occhi umani, per esempio, dovrebbero essere di colore scuro, ma quando l’organismo non è più in grado di produrre un determinato pigmento, diventano azzurri: biologicamente è un difetto, ma per l’individuo può essere un vantaggio estetico. Anche questo tipo di cambiamenti (rientranti nelle cosiddette mutazioni) non può spiegare la comparsa di caratteri veramente nuovi e, per non dar luogo ad equivoci, bisognerebbe chiamare questo fenomeno col termine di involuzione, perché comporta una perdita di informazione e di complessità.

Dopo un doveroso mescolamento di carte, in cui introduce la mutazione e selezione separatamente dal rimescolamento, abbiamo una argomentazione di una sagacia pari a un discorso di Luca Giurato. Le mutazioni in una regione codificante sono spesso, è vero, deleterie. Quello che non è affatto vero è che lo siano sempre. Le prove sono in una bibliografia assolutamente sterminata, oltre che sotto i nostri occhi. Vari riferimenti sono già presenti presso questa Chiesa e siccome oggi sono pigro non ne metto altri. Ma vediamo il passaggio sulla involuzione, visto che è un argomento caro ai creotardi. Assumiamo l’enorme cazzata che l’assenza di mutazioni non deleterie, ma vantaggiose (e non per perdita di funzione) in determinati ambienti, non esistano, e che esistano solo quelle che portano alla morte o comunque a non riprodursi). La selezione naturale elimina subito quindi questi individui: dove sarebbe la perdita di complessità? Prendiamo l’esempio del colore degli occhi: l’individuo con gli occhi azzurri, uomo o donna, si riproduce: il famoso rimescolamento impedisce che si abbia una popolazione ariana. Il vantaggio “estetico” di cui si parla funzionerebbe solo nelle fantasie perverse di qualche nostalgico. Il genoma cambia, per definizione, quando le frequenze A LIVELLO DI POPOLAZIONE cambiano. Inoltre, di tutti gli esempi, è stato scelto uno dei più ridicoli, visto che la determinazione del colore degli occhi è molto complessa e coinvolge almeno tre geni, e che (sorpresona) non influenzano solo il colore degli occhi, ma in generale i livelli di melanina anche nella pelle e nei capelli. Tornando all’incremento di complessità, il nostro ignora che esiste anche un buffo fenomeno detto duplicazione genica, in base al quale, in soldoni, nel genoma esistono più copie di uno stesso gene. Se una certa proteina è indispensabile, una mutazione, anche deleteria in una delle copie del gene che la produce, non avrà effetto. Non solo: questa copia può continuare a mutare e, altra sorpresona, a volte riesce a codificare una nuova proteina che ha un certo vantaggio adattativo. E lo sapete come di solito si formano le copie di questi geni? Si, avete indovinato, per il rimescolamento genico dell’inizio.

Il terzo tipo di variazione dovrebbe far aumentare la complessità dei figli rispetto ai genitori, fornendoli di organi nuovi mai posseduti prima dalla specie. Se gli uccelli derivano da un tipo di rettile, per esempio, significa che col passare delle generazioni, ad un certo punto, ad un determinato rettile sono cominciate a spuntate le ali. Questo tipo di variazione (detta macroevoluzione) non è mai stata osservata, cozza contro le tante conoscenze acquisite dopo Darwin e costituisce il centro delle contestazioni che vengono fatte agli evoluzionisti. Su di essa, perciò, e non sul resto, si dovrebbe concentrare l’esposizione della teoria evolutiva, smettendo di portare esempi di rimescolamento genetico, o di involuzione, come se essi dimostrassero la macroevoluzione.

C’è poco da commentare.

 

il famoso crocoduck

 

2. Figure ingannevoli

Per non rimanere sul generico, prendiamo in esame un testo scolastico internazionalmente diffuso ed in circolazione da più di vent’anni, quello della Helena Curtis, giunto negli Stati Uniti alla quinta edizione e, in Italia, alla quarta (Helena Curtis – N. Sue Barnes, Invito alla Biologia B. Evoluzione, corpo umano, Ecologia, Zanichelli, Bologna, 1996).

All’inizio del volume (p. 261) la Curtis mette correttamente in chiaro che per evoluzione si intende che “tutti gli esseri viventi hanno un antenato comune nel lontano passato”, antenato comune identificato sempre in un organismo unicellulare. Questa definizione richiama alla mente, come è giusto, soprattutto la macroevoluzione. Nel glossario, invece, l’evoluzione è così definita: “Cambiamenti nel pool genico che avvengono da una generazione alla successiva in seguito a processi come mutazione, selezione naturale, accoppiamento non casuale e deriva genica”. Non ci mettiamo a spiegare i vari processi evocati, ma è evidente che ci si sta riferendo soprattutto al rimescolamento genetico e all’involuzione.

Anche qui, poco da commentare. Ve l’ho detto che oggi sono pigro.

L’equivoco fra i vari concetti si vede chiaramente dalle varie figure presenti, nessuna delle quali fa vedere concretamente la macroevoluzione. A p. 263, per esempio, due figure illustrano la variazione del numero di setole nell’addome di un moscerino (che sempre moscerino resta); a p. 265 un’altra figura fa vedere la “brachidattilia”, cioè una mano con dita raccorciate perché hanno perso la capacità di crescere correttamente; a p. 266 viene mostrata la famosa pecora divenuta nana che non è più in grado di saltare i recinti; e così via. Le fotografie sono vere, ma è falso il messaggio che si trasmette al lettore, il quale ha l’impressione che tutta l’evoluzione sia così dimostrata.

Apoteosi. Concentriamoci però sulla pecora nana: non sarà, è solo un’ipotesi, che quella pecora è stata selezionata artificialmente PERCHE’ non salti i recinti? E che la pecora stessa ormai ha poco a che vedere con il progenitore selvatico. Certo, se facciamo accoppiare una pecora domestica con un qualche suo equivalente selvatico, forse produrrebbe prole fertile e quindi la specie sarebbe la stessa, ma la speciazione, anticamera della cosiddetta macroevoluzione è stata osservata innumerevoli volte. E se vogliamo prove della macroevoluzione, non ci servono nemmeno i fossili (vedi oltre), ci bastano i genomi.

3. Alberi genealogici immaginari

La mancanza dei supposti progenitori comuni si può vedere proprio nelle figure che dovrebbero mostrarli: i famosi “alberi evolutivi”. Uno è a p. 307 e riguarda quasi tutte le specie, quello di p. 326 è invece incentrato sui mammiferi, mentre a p. 329 viene tracciata l’evoluzione delle “proscimmie primitive”, dalle quali sarebbe venuto anche l’uomo.

In un vero albero evolutivo dovrebbe essere rappresentato alla base il “progenitore comune” e poi, via via, i progenitori delle varie “branche”, fino ad arrivare agli ultimi rametti, cioè alle specie attualmente esistenti. Essendo una ricostruzione storica basata sui fossili, si può evidentemente giustificare la presenza qua e là di lacune. Nelle suddette tre figure, però, come succede di norma, non c’è raffigurato nemmeno un progenitore comune e tutte le specie conosciute (sia viventi che fossili) sono poste nei rametti terminali. Insomma, è tutta una lacuna e perciò quelle figure dimostrano che gli antenati comuni non esistono.

“Questa affermazione non è corretta”, ribattono gli evoluzionisti, “i progenitori comuni sono esistiti e prima o poi saranno trovati”. È vero, non si può dimostrare la “non esistenza” di qualcosa. Anche quando nessuno ha trovato funghi si può sostenere che nel bosco in effetti ci siano. Se però li hanno accanitamente cercati in tanti senza trovarne nemmeno uno, allora è ragionevole supporre che i funghi effettivamente siano assenti. In ogni caso, chi continua a credere nella presenza dei funghi in quel bosco non può accusare di irrazionalità chi non ci crede.

OMFSM!

In un vero albero evolutivo dovrebbe essere rappresentato alla base il “progenitore comune” e poi, via via, i progenitori delle varie “branche”, fino ad arrivare agli ultimi rametti, cioè alle specie attualmente esistenti.

Il noto professor de Angelis vorrebbe insegnare come si dovrebbe rappresentare un albero evolutivo. Esilarante, semplicemente esilarante. Un libro scolastico non riuscirebbe certo a contenere, a meno che non si prendano solo le specie descritte nella Bibbia, un albero della vita completo. E poi completo fino a prova contraria (sapete, quelle cose sataniche che si chiamano “nuovi dati” e via dicendo”.

Eccolo qui un albero “completo”, basato sull’ rDNA che codifica per RNA ribosomiale, di una frazione minuscola di tutte le specie note. L’ideale per iniziare a insegnare ai bambini la biologia. Pardon, a indottrinarli con la fantasiosa teoria dell’evoluzione.

 

Tralasciamo però le prove molecolari, e torniamo ai fossili. Ogni fossile che noi troviamo è un progenitore comune di qualcosa. Il record fossile è estremamente incompleto, e a seconda dell’integrazione dei dati possiamo collocare un reperto su una certa linea di discendenza o sull’altra. E in mezzo a tutti questi fossili abbiamo anche quelli che dimostrano, senza dubbio, le grandi transizioni evolutive. Come quelle tra i pesci e i tetrapodi e il ritorno dei mammiferi al mare (cetacei). Questo non vuol dire che proprio il Tiktaalik sia il progenitore di tutti i tetrapodi, significa solo che la teoria dell’evoluzione aveva predetto correttamente che sarebbero stati trovati fossili con caratteristiche morfologiche compatibili con i cosiddetti grandi passaggi evolutivi, come appunto l’emancipazione dall’acqua dei vertebrati.

Ci limitiamo a queste poche contestazioni dell’evoluzionismo e della sua presentazione nei testi scolastici, ma chi è interessato ad approfondire la questione può attingere ad una sempre più abbondante documentazione antievoluzionista, sia su carta che in Internet.

Carta

e

Internet.

RAmen


Responses

  1. I miei due cents: quando ero giovane sarei riuscito a saltare i recinti (almeno parecchi di loro), adesso non è detto. È un caso di evoluzione? (micro/macro/mirco/marco).
    E vale anche per me che non sono, per quel che ne so, parente stretto della pecora? Anche se a dire proprio tutta la verità ho una capretta tibetana di nome Noemi. (Nota per Cota: non ci puoi far niente è ‘tagliana doc, ha anche l’orecchino dell’ASL).
    O per queste questioni devo rivolgermi a qualcuno che la sa lunga, più che Giurato pensavo a Aldo Biscardi.
    Possa il Nostro Pastoso Signore porre fine a quest’afa insopportabile (31 gradi alle 19:45), RAmen.

  2. Grazie, grazie, grazie e solo grazie.🙂

    RAmen

  3. l’albero genealogico è basato sull’RNA? Mi sembra strano, non è così stabile…

  4. @ juhan

    Attento a Cota…la storia ci insegna che, in mancanza di materia prima, gli ovini sono stati usati in modi che esulano un po’ i dettami della pastorizia.

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Zoofilia

    Tieni Noemi al sicuro, non si sa mai. Anche se dubito che i componenti della specie in oggetto ce l’abbiano poi così duro come vogliono far credere.

    @Giuliano

    E’ basato sui geni che codificano per l’RNA ribosomiale.

    http://en.wikipedia.org/wiki/Ribosomal_RNA#Importance_of_rRNA

    @ Ryo

    di nulla, è tutto nel grande disegno del FSM

    RAmen

  5. ok, ora torna

  6. dove era andato?

    comunque, a me quello che butta più via è la confutazione di una teoria come l’evoluzione basata sulle figure di un libro di testo soltanto. ma si sa, a certa gente piace un libro unico che ha dentro tutto, come la bibbia. non importa che edizione hai, ha dentro antico testamento, vangeli, apocalisse e tutto il resto.

    ma in realtà quello che veramente non può non far ridere è questo:

    “È vero, non si può dimostrare la “non esistenza” di qualcosa. Anche quando nessuno ha trovato funghi si può sostenere che nel bosco in effetti ci siano. Se però li hanno accanitamente cercati in tanti senza trovarne nemmeno uno, allora è ragionevole supporre che i funghi effettivamente siano assenti. In ogni caso, chi continua a credere nella presenza dei funghi in quel bosco non può accusare di irrazionalità chi non ci crede.”

    me lo rivendo la prossima volta che un cattolico mi farà notare che non posso provare la non esistenza di un’entità superiore.

  7. Bhe, che dire? Copiando da Ryo, ma in maniera subdola: grazie, grazie, grazie😉

    Avevo notato il “blog” in questione tra quelli in piu’ rapida evol… pardon, crescita su WordPress e mi stavo accingendo a preparare una risposta da dilettante, ma non ce n’e’ piu’ bisogno🙂

    Quando arriveranno anche i creazionisti nostrani ad usare l’argomentazione della banana? Magari adattata alle nostre zone? La pizza e’ stata creata perfetta? Mah…
    Fortunatamente la settimana prossima saro’ in ferie e potro’ dedicarmi a Dawkins (http://www.amazon.co.uk/Greatest-Show-Earth-Evidence-Evolution/dp/055277524X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&s=books&qid=1278425048&sr=8-1)😉

  8. Il bello è che anche se posti sul loro blog un commento ragionato in cui li confuti te lo cancellano, come tutti gli altri blog creazionisti eh… niente che sia fuori dalla norma.

  9. @ d3vcat
    il nuovo libro come al solito è fantastico.
    I nostri creazionisti nostrani non hanno più bisogno di argomentazioni. Ora basta: lo ha detto il vicepresidente del CNR

    @scorbutico
    tutto nella norma. Far notare la mancanza di pollici opponibili in casa loro è intollerabile. Pare anche che abbiano disabilitato i trackback, visto che ero l’unico sull’orbe terracqueo che li linkava.

    Ramen

  10. Certifico che il Dott. Ing. Avv. F.d.B. Fernando De Angelis lavora presso la nostra Università nella Facoltà di Incubi Evoluzionisti e Stronzate Annesse, con degli ottimi programmi di studi.

    Cordiali Saluti,
    Antonello Stocazzo Ph.D
    Magnifico e Darwiniano Rettore della
    Libera Università di Stocazzo

  11. Quando hai tempo dà un’occhiata a questo IDiota sciachimista..

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Au9DH6lyPNIYZWm0yARtJhIoV31G;_ylv=3?qid=20100709082142AAeB4ad

  12. Ottimo post, davvero ^_^!

    Comunque hai mai fatto notare, o Venerabile Maestro, che il problema base del creazionsmo si basa proprio sull’alternativa all’evoluzione?

    O meglio: nella Bibbia appaiono due versioni discordanti sulla creazione, il primo (Gen. 1) dice che Dio – lett.: “gli dèi” – ha creato dal nulla prima gli animali e poi gli uomini (uomo e donna insieme); mentre in Gen. 2 si dice che YHW – stavolta dio unico – ha creato prima l’uomo, poi la donna e infine gli animali.

    Sarebbe davvero divertente e buffo chiedere a quale storia della creazione crede per poi smentirlo con il suo stesso testo… immaginaTi come si contorcerebbe al suono di tale assurda contraddizione😀.

    N.B.: vi segnalo un sito fatto molto bene su queste contraddizioni bibliche (semmai non lo conosceste):

    http://www.utopia.it/

  13. Quoto:
    Quando hai tempo dà un’occhiata a questo IDiota sciachimista..

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Au9DH6lyPNIYZWm0yARtJhIoV31G;_ylv=3?qid=20100709082142AAeB4ad

    Secondo questo signore tecnicamente un essere vivente non dovrebbe esistere, poichè un qualsiasi organismo va tendenzialmente contro l’ incremento di entropia nel suo sistema interno, ovviamente immettendo calore all’ esterno, calore che riesce a generare poichè ottiene un elevato quantitativo di energia dall’ ambiente, dal sole, non è insomma un sistema chiuso.
    Ma spingendoci oltre, non dovrebbe nemmeno esistere la materia allo stato cristallino, ordinato e periodico.
    I minerali non dovrebbero esistere secondo la sua interpretazione del secondo principio della temodinamica, perchè il magma in raffreddamento è contenuto nell’ universo, e l’ universo è un sistema chiuso, ovviamente facendo questo ragionamento ignoriamo palesemente il fatto che il magma sia in un sistema aperto, e ceda calore all’ esterno, energia ottenuta dalle forti pressioni che vi sono al di sotto della superficie terrestre.
    Ritornando agli esseri viventi:
    Considerare la biosfera o un singolo organismo come un sistema chiuso, quindi senza importazioni di energia dall’ esterno, è simbolo di palese ignoranza, e di completa incomprensione sia della biologia che del più importante principio della fisica…
    Ramen

  14. @Xod
    Esatto, crassa ignoranza, che altro aspettarsi da uno sciachimista?
    L’argomento della termodinamica, di cui ho parlato tante volte qui, è stato tirato fuori anche al convegno del magnifico professor de Mattei.

    @
    FSMosconi
    credevo di averlo messo nel blogroll, provvederò

    @Ryo
    sempre prezioso

    RAmen

  15. @spaghettovolante
    si ma il problema è che quattromila persone lo hanno smentito dicendo che la biosfera è un sistema aperto, ma questo mi va a mettere come miglior risposta un tizio che parla come a venvera…

  16. un sito con un Fratus, un Serafino e un Angelis? Forse per mettere insieme tante seguitissime ci volevano.

    Scusa Spaghetto, ma il Tiktaalik è il genitore degli Indoorfins che hanno solo 2 piedi. A meno che non sia il figlio, comunque una parentela c’è: http://www.youtube.com/watch?v=B9h1tR42QYA

    Anche the Yahoo non è male, traduce pari pari da Darwinismrefuted.com e perché non se n’accorga nessuno ci aggiunge una seguitissima* sue e chiama evoluzionista un economista.

    *I’ll steal that one day e RAmen

  17. Grazie a Xod per la precisazione, se ne è occupato l’amico Astaroth (regale inchino) nel nostro nuovo blog qui.

    http://vangelodianswers.blogspot.com/2010/07/la-teoria-evoluzionistica-e-una-fede.html

    Per trovare lavoro l’assistenza sociale mi costringe a fare un periodo in comunità, non ci penserei nemmeno mezza volta se non fosse che con le mie sole forse trovare un lavoro è IMPOSSIBILE..

    Se mi lasciano portare via il pc credo che mi degnerò di scaricarmi il Vostro delizioso blog per intero, oltre a portarmi via qualche libro di Dawkins e altri relativi alla religione, come Deschner e il libro Gesù non l’ha mai detto.

    Inoltre se mi sarà possibile tradurrò completamente in italiano le chicche del blog Dwindling in Unbelief, ottima raccolta delle contraddizioni e stragi presenti nei testi sacri.

    Un pappardelloso GRAZIE per aver accompagnato il mio percorso sino a qui, facendomi morire dalle risate, soprattutto al Reverendo, a juhan e ad Astaroth, e se passa di qui, anche ad Andromeda

    Arrivederci!!

    RAmen

  18. Riguardo l’omeopatia, invece sto leggendo ora questo:

    http://medbunker.blogspot.com/2010/07/big-placebo.html

  19. In bocca al lupo per tutto Ryo, le porte di questa Chiesa sono sempre aperte.

    RAmen

  20. http://www.uaar.it/news/2007/12/29/esorcisti-stregoni-cartomanti-mondo-sommerso-dei-guaritori-gay/
    cosa ne pensate?

  21. Io penso che mi piacerebbe tanto che fosse James Randi in persona, che da poco ha fatto outing, a dare il proprio parere su questa montagna di sterco. Non è certo la prima volta che irrazionalità e discriminazione si prendono per mano.

    http://en.wikipedia.org/wiki/James_Randi#Personal_life

    RAmen


  22. vedetevi questoXD

  23. scusate, ma dopo questa valanga di link e di stronzate che si trovano in rete, come potete ancora sostenere che la razza umana sia soggetta ad un processo evolutivo? cioè, non vi rendete conto che se l’uomo non fosse dotato di pollice opponibile l’unica differenza sarebbe che invece di scrivere una marea di stronzate in rete scriverebbe “unamareadistronzateinrete”?
    più si cerca di dimostrare quante cazzate permeano le teorie creazioniste e più ci si impantana in una situazione in cui si denota un disegno intelligente. disegno intelligente di qualcuno con la passione per il grottesco…

    con immutata stima

    papa tripponzio III

  24. Posso confessarvi un peccato? Non riesco a resistere nel commentare sul suddetto blog, e credo di essermi guodagnato la mia prima censura! Oltre ad accendere la prima candelina per festeggiare l’evento quante ave o spaghetto devo recitare per essere perdonato? Avete un rimedio sicuro per non scivolare nella lussuria e nella tentazione del commentare di nuovo??

  25. Se proprio non riesci a resistere, potresti espiare facendo lo screenshot del tuo commento, che inserirei nel sermone a imperitura memoria.

    RAmen

  26. Oggi inseguendo il carnevale della matematica sono capitato su una cosa assolutamente fantastica:
    una conferenza di Telmo Pievani sul perché Darwin non piace a tanta gente.
    Purtroppo non c’è un link, provate a googlare per gravità zero pievani darwin e buona visione.
    (tutto questo nell’ipotesi che non sia già stato segnalato/linkato; se del caso Spago provvederà a cancellare questo commento superfluo).
    Che la Pasta sia con voi, il Sugo anche, RAmen.

  27. Forse e’ questo o qualcosa di simile a questo?

    http://temi.repubblica.it/micromega-online/telmo-pievani-darwin-al-lupo-al-lupo-la-scienza-evolve-l%E2%80%99integralismo-religioso-un-po%E2%80%99-meno-video/

  28. Sì è lo stesso video. Secondo me è davvero bello, chiaro, aggiornato, esauriente. ops! l’avevo già detto che è da vedere assolutamente.

  29. Riguardo Telmo Pievani, vi consiglio “Creazione senza Dio”, un buon libro di filosofia della scienza, costa solo 8 euri, anche se potrebbe costare di meno visto che sono all’incirca solo 130 pagine..

    Grazie per il consiglio, juhan e Voodopuma.

    RAmen

  30. Reverendo, senza farci su un post potrebbe spiegarmi brevemente l’errore commesso da questo Suonatore di Campanelli??

    Non ho trovato NULLA in rete che confermi la sua notizia, e in più da non-biologo la domanda mi sembra correlata all’albero a RNA di questo post..

    Sì, in comunità prometto che inizierò a studiare..😉

    Per ora devo affidarmi a Lei, non che mi dispiaccia molto..

    Grazie mille

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20100715020125AAz4CsS

    RAmen

  31. Scusa il ritardo, ero a spargere scie chimiche.
    Dunque, semplicemente questo tizio è un cazzone come ce ne sono pochi. Ma andiamo nel dettaglio.
    Nel momento in cui dice che “è stato confrontato il codice genetico di decine di organismi” si spara sulle palle e dimostra la sua crassa ignoranza. Sono talmente spaventati dall’inesistenza del loro amico immaginario (non come il nostro PSV) che annaspano sul web per trovare conferme delle proprie allucinazioni, e di certo non si prendono il disturbo di controllare. L’ignoranza è una calda coperta.

    L’affermazione è da cazzoni perché il codice genetico, con leggere modifiche in alcuni gruppi E’ UNIVERSALE. Punto e a capo.

    Probabilmente il bel tomo voleva riferirsi a DNA o a RNA, ma dubito che abbia la minima idea di cosa siano.

    https://spaghettovolante.wordpress.com/2008/11/10/compost/

    A ogni modo, anche se avesse usato il termine corretto, afferma una cazzata. Anche le analisi molecolari confermano l’esistenza dell’antenato comune.

    Andiamo più nel dettaglio, e vediamo perché le affermazioni di Gordon piacciono tanto ai creazionisti in via della loro caricaturale, gretta e ultrariduttiva visione del mondo.
    Gordon ha semplicemente affermato che l’albero UNIVERSALE della vita, probabilmente ha diverse radici. Questo per un motivo molto semplice: i primi organismi potevano facilmente scambiarsi pezzi di materiale genetico (lo fanno tutt’ora i batteri).

    Forse la vita è nata più volte e alcuni gruppi sono semplicemente morti nella competizione, altri alla fine si sono fusi fino a dare origine alla diversità attuale.
    Comunque, Gordon (non dico sia un pirla, ma non è il suo campo l’origine della vita) in sé scopre l’acqua calda.

    Il LUCA, Last Ultimate Common Ancestor era in realtà, probabilmente, una popolazione o un gruppo di popolazioni abbastanza ristretto che in qualche modo ha avuto la meglio. La stessa definizione di vita in un periodo così lontano è da prendere con le molle, le prime forme non potevano essere di più che entità autoreplicanti.

    Ha ragione invece Gordon quando parla del suo campo, i vertebrati, perché molti gruppi che noi classifichiamo unitariamente, hanno invece origini evolutive un po’ divergenti. Ad esempio non tutti i “rettili” derivano da un antenato comune, mentre gli uccelli si. Il primo è un taxon polifiletico, il secondo monofiletico. Anche qui però, niente di nuovo.

    La classificazione è comunque in continua evoluzione e diversi gruppi sono destinati a cambiare posto via via che si accumulano nuovi dati, ma questo è quanto di più lontano dalla stupida concezione dei creazionisti come costui, che a leggere quelle affermazioni credono che le prove molecolari mostrino che i gruppi appaiono qua e là “puff” senza nessun processo evolutivo.

    Il bello è, e torniamo all’inizio, che l’UNIVERSALITA’ del CODICE GENETICO è di per sé una delle più grande prove della discendenza comune. Tutti gli organismi lo condividono e tutti abbiamo la stessa biochimica.

    In conclusione, il tipo di yahoo answers è il classico IDiota.

    RAmen

    http://ncse.com/creationism/analysis/malcolm-gordon-1
    http://ncse.com/creationism/analysis/malcolm-gordon-0

  32. Fa niente, chi non è a spargere scie chimiche su Sanremo in questi giorni di canicola??

    Perdonato, anche perché, Le sembrerà strano, ma ha dato una risposta così esplicativa che mi meraviglio di aver capito anch’io..😛

    Le chiedo un ultimo favore.. e di questo che ne pensa??
    (Mi riferisco all’entità chiamata Elohim..)
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20100717012637AA62YGm&r=w&show_comments=true&pa=FZB6NWHjDG3N56z6v_2wWbAbd4oBV_NyL.4cLrGIDFzRHAcVv8T6_w–&paid=add_comment#openions

    Tempo fa Le feci notare che se volesse,di IDioti in sezione R&S di Answers ne trova a fiotti, se solo volesse divertirsi..

    Grazie mille
    RAmen

  33. Ryo, tu mi chiedi troppo, non ho avuto la forza nemmeno di leggere fino in fondo il trip lisergico di Elohim.
    Francamente, mi piace di più sparare sul bersaglio grande, anche se si tratta sempre di sparare sulla croce rossa.
    Certa gente ha troppa banda larga e troppo poco senso del ridicolo.

    Ad esempio, ora vado a vedere se ci sono news sulla rivista del viceprez Bob, chissà che non abbia ancora belato di evoluzione. Con la crisi e tutto il resto, non vorrei che ci si dimenticasse del nostro eroe de Mattei.

    RAmen

  34. Non serve che scriva un papiro, immagino di non poter contare sempre su di lei, mi basta che mi dia indicazioni di dove posso trovare file e documenti per confutare le bizzarre e IDiote teorie dei creazionisti dell’ultima ora di Answers..

    Se nota bene, l’entità chiamata “Elohim” è molto “informata” sul contesto creazionista, perché ha più volte dichiarato guerra aperta agli evoluzionisti, colpevoli, secondo lui, di plagiare la sorella fin dalle elementari con teorie fasulle.. (sic!)

    Mentre io ormai perdo le mie giornate a cazzeggiare su Facebook, questi si spulciano i più recenti siti su creazionismo e ID..

    Tempo fa un TdG mi linkò addirittura questo:
    http://www.answersingenesis.org/it/articles/nab/does-c14-disprove-the-bible
    Incredibile, vero? °_°

    Ho un piccolo libro di genetica, ma per bambini..
    Se me lo concedono, in comunità mi porterò dietro il sito di Talkorigins e Pikaia, sperando di alleviare la mia ignoranza, anche se in realtà avrei bisogno di studiare per le mie materie invece che darmi alla guerra contro gli IDioti..

    Se vuole debunkare anche il commento di Elohim per me sarà un piacere ascoltarla, come sempre.

    La ringrazio per gli ultimi due link

    RAmen

  35. In relazione all’ultimo commento, lo immaginavo, infatti l’ho scritto anche nel mio penultimo commento che non voglio assolutamente chiederle di prendersi le mie responsabilità, solo che per ovvi motivi non mi metterò mai a studiare approfonditamente biologia e genetica per confutare questi tizi, neanche mi pagassero per ogni boiata che sparano o avessi intenzione di farne un mestiere in futuro..
    Purtroppo al contrario dei creazionisti, ho una vita da portare avanti..

    E purtroppo per Lei, devo per forza contare sulla sua esperienza in campo di scienze naturali, non avendo la cultura scientifica per rispondere loro a tono.
    Grazie mille comunque!

    RAmen

  36. Se posso usare questo spazio per l’ultima volta, invito tutti i pastafariani presenti a farsi un account su Yahoo Answers per rispondere a tono a creazionisti e IDioti.

    Ci sarà da divertirsi, ve l’assicuro, se ne inventano ogni giorno una nuova.
    Io fra un po’ lascio, come hanno già fatto tanti utenti storici, ma non mi va proprio di lasciargliela vinta.
    Accorrete numerosi, dove potreste trovare sciachimisti, creazionisti, IDioti, complottisti, medjugoristi, terrapiattisti (sul serio!!), sostenitori della pericolosità del monossido di diidrogeno e antisemitismo tutto in un unico spazio web??
    😀

    RAmen

  37. Caro Ryo, mi permetto di intervenire anche se avevi indirizzato la missiva a Spago, sommo interprete di Sua Pastosita’ .
    Se sei veramente intenzionato a duellare contro quella gente (non li convincerai mai, ma potrai sempre divertirti) sappi che devi studiare benissimo gli argomenti di cui parli. Sia le scienze biologiche, che l’analisi della Bibbia.

    Per quanto riguarda la Scienza, ti segnalo che il buoni Elhoim (lo sai che significa il Dei, con un senso di plurale maiestatis che sembrerebbe tipico delle lingue semitiche?) dicono questa grossolana stupidaggine:
    “La resistenza dei batteri ai medicinali è dovuta a perdita di informazione genetica all’interno dell’organismo. Alcuni batteri hanno ad esempio un ribosoma che interagisce con la streptomicina uccidendo il batterio stesso. ma a volte accade che alcune mutazioni degradino questo ribosoma facendogli perdere specificità e quindi informazione genetica. La resistenza dei batteri non può essere prova dell’evoluzione da batteri a biologi in quanto si tratta di perdita di informazione genetica e non acquisto.”

    Al di la’ delllo strafalcione sui ribosomi (non si possono degradare i ribosomi, se no la cellula muore), ti segnalo che esistono tantissimi casi di selezione per la resistenza agli antibiotici che si sono accumulati negli anni. Questo articolo li illustra bene:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2268046/?tool=pubmed
    La cosa terribile e’ che QUESTO HA UNA OVVIA RICADUTA SULLA SALUTE DELLE PERSONE.
    Nota come, se alcuni geni della resistenza sono stati acquisiti dai batteri da altre specie, alcuni si sono evoluti per semplice mutazione. In tutti i due casi non si ha perdita dell’informazione, ma aumento dell’informazione. Nel caso non fosse ovvio, nel caso delle mutazioni l’informazione genetica aumenta all’interno della specie, non dell’individuo.

    Altra cazzata:
    “Poliploidia (moltiplicazione del numero dei cromosomi), traslocazioni cromosomiche, ricombinazione ad anche (eventualmente) mutazioni possono generare variabilità nella stessa specie, ma non nuova informazione, non nuove caratteristiche per le quali non vi erano dei geni da cui partire. Quindi, la speciazione osservata è perdita di informazione e non può essere portata come prova per l’evoluzione da batteri a biologi.”
    Non si capisce come la poliploidia, soprattutto l’allopoliploidia (http://www.holysmoke.org/cretins/speci.htm ai punti 5.1) non rappresenti un caso di aumento dell’informazione genetica, che in questo caso viene addirittura a duplicarsi in un sol colpo. E’ chiaro che non si e’ partiti dal nulla, ma questo non e’ quello che normalmente si suppone che sia accaduto (anche se puo’ succedere, come puoi vedere qui http://genome.cshlp.org/content/19/10/1752.long).

    tralascio le sparate sui geni hox…e’ come con il ribosoma, si parla senza sapere cio’ di cui si sta parlando.

    per l’origine di nuovi geni ti segnalo un po’ di bibliografia: http://scholar.google.com/scholar?q=The+origin+of+new+genes&hl=en&btnG=Search&as_sdt=2001
    La seguente stupidaggine:
    “La duplicazione del cromosoma è in grado di produrre varietà , ma solo all’interno di ciò che è un genere creato di piante o invertebrati, infatti la duplicazione del singolo gene sembra fare lo stesso in rari casi nei vertebrati, ma per il resto la duplicazione del gene causa generalmente malattie e deformità.”
    e’ contraddetta dall’alta frequenza della duplicazione genica negli umani:
    http://hmg.oxfordjournals.org/cgi/content/full/18/R1/R1?view=long&pmid=19297395
    dal fatto che questo non e’ necessariamente negativo:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2377015/?tool=pubmed

    Quanto al ridicolo articolo di Behe e compaguccio ti segnalo questa critica dettagliata:
    http://pandasthumb.org/archives/2004/10/theory-is-as-th.html

    La scemenza piu’ grossa si trova pero’ qui:
    “La mutazioni casuali che sono state osservate finora (come le mutazioni puntiformi) non aggiungono mai informazione genetica. infatti causano perdita di informazione genetica o perdita di specificità e quindi di informazione genetica.
    le inserzioni-delezioni-ricombinazioni,ecc.… state studiate a lungo. E’ stato trovato che speciali pezzi di DNA “saltano” nei cromosomi facendo possibili questi ricambi genetici. Infatti piccoli pezzi di DNA chiamati transposoni sono stati identificati mentre saltavano da un posto all’altro del cromosoma. I transposoni hanno anche la funzione di attivare altri pezzi e di farli saltare a loro volta: ovvero le sequenze di inserzione. Questi pezzi non possono solo saltare da un posto all’altro del cromosoma ma anche da un cromosoma all’altro. Il transposone ha in se 2 o più enzimi che usa per fare il suo lavoro, ecc… non descrivo qui tutto. ovviamente, come hai notato , non sappiamo molto di questi sistemi, MA NON PER QUESTO SI PUò SPECULARE SUL FATTO CHE SIANO PROCESSI CASUALI.
    Anzi: tutta l’evidenza va nella direzione della non.casualità, come ad esempio l’E.coli, o le B-cells mi sembra. sarebbbe interessante fare una ricerca su questo punto. ma molti biologi, come Ho e Saunders hanno già commentato dicendo:”..the variations on the phenotype on which natural selection cuold act do not arise at random…”
    e’ davvero incredibile pensare che un così ben organizzato processo sia casuale.”

    Ora sui trasposoni ne sappiamo ormai un casino, per cui ti indico un vecchio testo non aggiornato:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/bookshelf/br.fcgi?book=mboc4&part=A870#A888
    se vuoi saperne di piu’ comprati l’ultima edizione in inglese del Lewin, Genes IX. Alla faccia del “non sappiamo molto di questi sistemi”!

    Sui linfociti B, ormai non ci sono dubbi che esistono due punti centrali di variazione casuale nel processo che riguarda la formazione degli anticorpi:
    1) La congiunzione dei pezzi di DNA che che codificano per le regioni variabili degli anticorpi:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/bookshelf/br.fcgi?book=mboc4&part=A4476#A4485
    2) l’ipermutazione in seguito ad una infezione:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/bookshelf/br.fcgi?book=imm&part=A1183#A1201
    per ambedue i fenomeni guarda anche:
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/bookshelf/br.fcgi?book=imm&part=A436#A453
    e tieni conto che ora si sa molto di piu’ di quello descritto su questi libri.
    Comunque sia, come leggerai, i linfociti B sono selezionati: se non producono piu’ l’anticorpo in seguito a queste mutazioni vengono uccisi. Questo meccanismo e’ casuale, ma anche deterministico perche’ selezionato: i mammiferi non necessitano di cellule specializzate per ogni tipo di patogeno (in realta’ hanno anche i linfociti Tgammadelta che fanno questo lavoro), ma hanno una riserva di cellule che possono adattarsi tramite evoluzione Darwiniana. E questo e’ vero anche per i Linfociti Talphabeta.
    Poi qualcuno puo’ sempre pensare che e’ Dio a cambiare la sequenza dei geni degli Anticorpi…

    infine il seguente commento dice tutto sul personaggio:
    “Se non siamo in grado di conoscere e di approfondire il mondo della cellula (cosa che io non credo) allora si può formulare una teoria (evoluzione) ma NON LA SI PUò ELEVARE A TEORIA SCIENTIFICA perché semplicemente non lo è.”
    Allora i biologi che cosa hanno fatto in tutti questi anni da quando e’ stata formulata la teoria cellulare? La risposta del creazionista e’: tentano di distruggere il cristianesimo. Per fortuna dell’umanita’, non e’ e non e’ mai stato cosi’. Comunque sia, spetta agli scienziati derimere che cosa sia una teoria scientifica e che cosa non lo sia. E’ pero’ loro onere farlo capire a chi scienziato non e’. Nello specifico una teoria scientifica e’ una spiegazione di un fatto osservato, le cui implicazioni generano nuove osservazioni in linea con la spiegazione. Quando l’osservazione si discosta dalla spiegazione, allora bisogna cercare di formulare una nuova spiegazione che risolva tutti i problemi risolti da quella precedente e anche quelli nuovi. Cosi’ fanno i biologi con l’evoluzione, che e’ la miglior spiegazione attualmente disponibile della variabilita’ delle forme viventi viventi ed estinte.

    buona fortuna

    RAmen

  38. Awk, Michelangelo, mi sono appena svegliato, mi fa un sacco di piacere che un altro pastafariano abbia accolto il mio invito, ma temo che da non biologo e da assonnato quale sono ora farei molta fatica a comprendere tutto.

    Comunque leggere sarà un piacere, se non comprendo qualcosa te lo chiederò subito..😉
    Hai un blog tuo che possa frequentare per imparare altro da te??

    Ultimamente quel buontempo di Elohim si è prodotto anche in questo:
    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=AsgD3zwEFdoem7.BiEqKP7rwDQx.;_ylv=3?qid=20100722071221AA9dmKF&show=7#profile-info-LNyzvup5aa

    RAmen

    (Grazie mille!!!)

  39. Immagino sia un bene che tu sia stato così tecnico, ma la mia crassa ignoranza non mi ha permesso di capire molto..😛

    Vabbè, vorrà dire che nel tempo libero mi metterò a studiare, purtroppo mai a livelli elevati come i vostri, in quanto non intendo farne un lavoro, nè i creazionisti che si incontrano su Answers mi pagheranno mai un centesimo per ogni balla che gli confuto..
    Però mi fa molta rabbia, per questo vorrei davvero mettermi a studiare e conoscerne di più..

    Per quanto riguarda la confutazione della Bibbia, sto cercando di approfondire con libri e alcuni siti americani come Dwindling in Unbelif e Skeptical Annotated Bible, ma tranne i cretini che evitano di rispondere o danno risposte di comodo, è interessante notare come i più preparati riescano sempre a trovare sempre le scuse teologiche più ambigue anche alle più evidenti contraddizioni della Bibbia..
    Far cambiare idea a questa gente è una battaglia persa in partenza, per questo sto pensando di abbandonare e di godermi semplicemente la vita.. però mi sono fatto anche alcuni amici in questo modo e ogni tanto qualcosa di interessante e su cui riflettere ne esce..

    Continuo a invitarvi a iscrivervi ad Answers, per creare un account Yahoo ci vogliono una decina di secondi, e poi potrete rispondere a tono ad ogni creazionista..
    Mi piacerebbe un’invasione di pastafariani in YA..

    Vi lascio promettendovi che nel periodo di riabilitazione che mi prenderò, per quanto preferisca concentrarmi sulle materie che dovrò affrontare alle serali, mi dedicherò anche a qualche libro di biologia..
    Resta il fatto che dovrò sempre contare su di voi, spero non vi dispiaccia..

    Grazie a tutti

    RAmen

  40. Scusate la ridotta frequenza con cui partecipo ai commenti, ma al momento dispongo anche di una connessione un pochino farlocca…
    Comunque ringrazio anche io come al solito Michelangelo e Ryo, puoi sempre contare su questa Chiesa.
    Aggiungo solo che nell’ultimo libro di Dawkins c’è una bellissima parte sull’embriologia dove si parla degli Hox, ed è interessante che lui stesso dica che è un argomento talmente complesso che lui stesso è in difficoltà a cercare di darne una visione totalmente esaustiva, e ammette come certi argomenti siano ostici anche per i cosiddetti esperti.
    Riguardo al dibattere con i creazionisti, per via della suddetta connessione per ora non posto un video dove Dawkins risponde a una domanda identica a quella di Ryo, ma provvederrò.

    Vi annuncio con gaudio e letizia che la Chiesa ha superato da un po’ le 100.000 visite, malgrado sia attiva dall’estate 2008

    https://spaghettovolante.wordpress.com/2008/07/01/politically-correctness/

    lo considero un buon risultato per il Pastafarianesimo, anche perché le visite aumentano di continuo.

    E’ anche una bella soddisfazione vedere che su facebook siamo al secondo posto dopo The Panda’s Thumb, anche se lì c’è l’inghippo: in pochi usano networkedblogs.

    Comunque, il prossimo sermone sarà un po’ atipico. Me la prenderò con Beppe Grillo.
    Sono stato parplemuto se affrontare o no la cosa (museo Lombroso) per via del fatto che cerco di tenermi alla larga dalla strumentalizzazioni politiche, ma visto che tanto mi prendo del comunista per via dell’evoluzione, e del fascista per via delle scie chimiche e dell’omeopatia, credo proprio di potermene altamente fregare.
    Abbandonerò per l’occasione anche la mia proverbiale pressione bassa per via dello sforzo accumulato.

    A presto

    RAmen

  41. MI sto leggendo il tuo blog dall’inizio, e ora non posso, ma me lo salverò e me lo porterò via con me, noto che hai avuto a che fare con la peggior feccia di internets spulciando i commenti.. persino sciachimisti e rabdomanti arrivano qui..😛

    In quanto ex-grillino, non vedo l’ora di leggermi il tuo nuovo post, spero lo posterai prima possibile!!

    A proposito di letture, visto che Dawkins mi è ostico (ho letto L’orologiaio cieco, ma ammetto di averci capito molto poco.. più facile è stata la lettura di “Perché non possiamo non dirci darwinisti” di Edoardo Boncinelli), posso consigliare comunque riguardo alla confutazione della Bibbia libri come “Gesù non l’ha mai detto” di Bart D. Ehrman e “Il gallo cantò ancora” di Deschner

    RAmen

  42. Eh, capisco, avevo troppe cose da dire in poco spazio. D’altro canto e’ un casino, il Elohim dicono troppe stronzate in un singolo messaggio, molte delle quali non possono avere una risposta meno che dettagliata. Sorry.
    Io non ho blog, ma ti indico dei blog che sono molto utili in quanto scritti da scienziati attivi sul fronte della battaglia contro il creazionismo:
    http://pandasthumb.org/
    http://whyevolutionistrue.wordpress.com/
    http://scienceblogs.com/pharyngula/

    tra l’altro su quest’ultimo puoi trovare un’ottima descrizione su che cos’e’ la MODERNA teoria dell’evoluzione:
    http://scienceblogs.com/pharyngula/2010/07/its_more_than_genes_its_networ.php
    e diverse cosette su Hitler (per rispondere a qui poveri pazzi di Elohim):
    http://scienceblogs.com/pharyngula/2006/08/list_of_hitler_quotes_he_was_q.php
    http://scienceblogs.com/pharyngula/2010/07/huffpo_creationist_nazis_mix_t.php

    Per quanto riguarda la Bibbia, in realta’ non ci sarebbe nulla da “confutare”. Basterebbe mettersi d’accordo che e’ una raccolta di testi religiosi, scritti a quello scopo da uomini. Gran parte dell’Antico Testamento e’ stato scritto per mantenere una coscienza nazionale, e come tale contiene precetti con valore di legge (la Torah), ed e’ ad alto contenuto di paranoia (nemici di qui, nemici di la’). Parte dell’antico e tutto il nuovo testamento sono stati scritti per comunita’ disperse in grandi imperi (Persiano e Romano) dotati di grande liberta’ religiosa, per cui bisognava dare un motivo alle persone di credere o convertirsi ad un particolare culto, invece che un altro. Cosa c’e’ da confutare in tutto cio’? E’ storia.

    Il punto e’ che i creazionisti usano questi testi al di la’ del loro valore storico-religioso, come testi scientifici o addirittura politici (leggi qui e abbi paura: http://scienceblogs.com/pharyngula/2010/07/another_theocrat_for_kansas.php).
    E’ questo che e’ assurdo. Si arriva all’impossibilita’ di accettare che la Bibbia contiene dei palesi strafalcioni scientifici. In effetti chi ha scritto questi testi si basava su delle conoscenze molto primitive, come nella faccenda del Pgreco che puoi leggere qui: http://www.abarim-publications.com/Bible_Commentary/Pi_In_The_Bible.html.(il sito e’ di un creazionista che non si capacita che per la Bibbia circonferenza/diametro=3 e non gli vanno bene le spiegazioni degli altri creazionisti). Tutto questo dice che la Bibbia e’ un prodotto molto umano, e come tale dovrebbe essere considerato in primo luogo. Poi se essa contiene anche un’ispirazione proveniente da YHWH, oppure dal Barba, suo Figlio Zombi e il Piccione, oppure da Bhrama (come credono alcuni induisti), o ancora da Sua Spaghettosita’ (ne dubito, non si parla di spaghetti) beh questo dipendera’ da come ciascuno sente la cosa, non da fatti concreti scritti in quel libro.

    Per documentarsi sulla Bibbia ci sono molti testi online, ma anche stampati. Io ho trovato illuminante il libro di Mario Liverani (un archeologo italiano molto bravo) “Oltre la Bibbia. Storia antica di Israele”, specialmente il capitolo “Una storia Inventata.” riferita alla nascita dell’Antico Testamento.

    Peraltro, non per scoraggiarti, ma bisognerebbe sapere anche qualcosa di geologia (qui c’e’ un sito esaustivo: http://noanswersingenesis.org.au/index.htm) e archeologia (si, i creazionisti si scagliano anche contro l’archeologia ufficiale).

    Comunque sia, ti consiglio di non diventare matto. Esistono occasioni importanti in cui contrapporsi ai creazionisti (vedi la faccenda De Mattei), e occasioni in cui farlo direttamente e’ del tutto inutile. Tipo, scrivere nel sito antidarwin e’ inutile, primo perche’ ti cancellano i messaggio, secondo perche’ si rischia di dare loro troppa importanza, terzo perche’ non li convincerai mai. Per questo, e per il tempo che porta via al mio lavoro e alla famiglia, che non mi metto a rispondere ai purtroppo numerosi fessi che scrivono su yahoo answer.

    RAmen

  43. Michelangelo, sei il mio nuovo Dio..😀

    Uffa, volevo fare io la figura dello storico e citare il libro di Mario Liverani, me l’ha suggerito una mia amica storica (sia nel senso di vecchia [e qui, se mi becca mi ammazza..😀 ], sia nel senso di Storica con le palle..)

    Il suo nickname è Micia Gialla, ed è la miglior utente di YA che abbia mai trovato, per questo appena mi è possibile ho intenzione di salvare le sue domande e risposte su un mio blog per evitare che i cattotalebani le cancellino con l’account anche domande e risposte interessantissime..

    Ecco alcune sue domande e risposte:
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090924132639AAbaEB7
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090422113726AA0g5qm
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20091030143124AAwv5lC

    Uffa, mi rendo conto che i link che ho trovato non rendono pienamente merito all’intelligenza di questa mia amica, ma per il momento non posso accedere a Yahoo senza essere bannato dopo pochi secondi, quindi non mi è possibile una ricerca più ampia..

    Grazie comunque

    Sto leggendo in questi giorni il libro “Gesù non l’ha mai detto”, lo trovo un ottimo libro ma non so come tradurlo in domande da postare in sezione..
    Avevo una mezza intenzione di acquistare prima possibile il libro di Liverani, ma al momento non ho un soldo..
    Se mi dici comunque che è un’opera valida da cui possono nascere parecchie riflessioni, vedrò di comprarmelo entro qualche mese..

    Per la confutazione della Bibbia, sto pensando di portarmi via il Pentateuco e i Vangeli in formato pagina web per confrontarli con la SAB
    http://skepticsannotatedbible.com/

    Inoltre, qualcosa come 456 contraddizioni mi possono bastare per il mio prossimo allenamento di inglese..
    http://skepticsannotatedbible.com/contra/by_name.html

    Capisco benissimo le tue motivazioni finali, tanto che mi pare di aver già detto che controbatterli è una battaglia persa, quantomeno è per evitare che la loro propaganda faccia altri proseliti..

    Ho deciso che nel mio futuro dovrò impegnarmi nelle scienze giuridiche, perciò non mi metto nemmeno a perdere tempo con i creazionisti, non sono uno psichiatra nè un benefattore a tempo perso..

    In effetti, anche se riparo in questa Chiesa, oltre che per lo spiccato umorismo del Reverendo (anche se devo ammettere che mi fanno molto più ridere i vari commentatori come Anty😀 ) la mia passione principale è la cronaca giudiziaria, il Reverendo sa bene che sono un fan di Holmes e di Travaglio, perciò sono più abituato a confutare papiminkia che creazionisti o biblisti..
    Mettermi a combattere contro i mulini a vento sarebbe una perdita di tempo, lo facevo perché mi divertivo anche da un punto di vista sociologico e antropologico, ma ormai mi sono un po’ stufato..

    Perciò, ogni qualvolta ho un dubbio e voi rispondete per me, non posso che ringraziarvi che dal profondo del mio cuore..

    Grazie ancora a entrambi

    RAmen

  44. Michelangelo hai dimenticato di citare il libro più importante: il Vangelo del Profeta Bobby. Per il resto tutto OK.
    Che la Pasta sia con te, RAmen.

  45. “Per quanto riguarda la Bibbia, in realta’ non ci sarebbe nulla da “confutare”. Basterebbe mettersi d’accordo che e’ una raccolta di testi religiosi, scritti a quello scopo da uomini. Gran parte dell’Antico Testamento e’ stato scritto per mantenere una coscienza nazionale, e come tale contiene precetti con valore di legge (la Torah), ed e’ ad alto contenuto di paranoia (nemici di qui, nemici di la’)”

    Riguardo a questo, tempo fa ho fatto notare in sezione come fosse possibile che un Dio onnipotente e infinitamente misericordioso abbia ispirato leggi come queste, quando qualsiasi giurista umano avrebbe saputo fare di meglio..
    http://www.vency.com/BIBBIAMORTE.html

    E’ uscito fuori di tutto..
    Strano, da una dottrina che si dichiare “universale” e contro il “relativismo”.

    Ognuno diede una risposta diversa, qualcuno dicendo che quelle regole non valgono più dalla venuta di Cristo dimenticando questo..
    “Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota, o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto.” (Mat 5:18 )
    “Ma è più facile che passino il cielo e la terra, piuttosto che cada un sol apice della legge.” (Luc 16:17)

    ..altri dicendo che il Dio del Nuovo è diverso da quello del Vecchio, dimenticando questo..
    http://it.wikipedia.org/wiki/Marcionismo

    Altri addirittura asserendo che la Bibbia non è affatto stata ispirata da Dio, smentendo di fatto dei concilii ecumenici
    [Uff, non trovo più il link di un mio amico Demonologo che spiegava bene come questa cosa andasse addirittura contro l’infallibilità della Chiesa..]

    ..oppure affermando che un Dio onnipotente e immutabile doveva arrendersi all’arretratezza del popolo ebreo..
    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Asn.GKd84fErjuFqptSwdKgZDgx.;_ylv=3?qid=20100707134613AAp5Q3z

    ..Bah, non mi ricordo tutte le scuse tirate fuori, non sono un apologeta e mi sono un po’ stufato, torno a guardarmi House..😛

    RAmen

  46. Vero juhan, ma quello ce l’ho già in pdf, devo solo ricordarmi di leggerlo..😀

    Che la salama da sugo sia con tutti voi,

    RAmen

  47. Ah, ecco la domanda a cui mi riferivo prima, trovata..

    http://it.aswers.yahoo.com/question/index?qid=20100710131103AAYA2BG

    Torno a guardarmi House, per oggi ho rotto abbastanza..

    RAmen

  48. Ryo una curiosità: il pdf del Pastoso Vangelo è sul web? Ti spiego il perché: mi tocca a volte citarlo e devo ricopiarlo con il rischio di introdurre varianti che potrebbero in futuro ingenerare controversie, eresie e scismi (FSM non voglia!).
    Colgo l’occasione per ricordare a tutti i devoti fedeli di questa Chiesa che recentemente ho prodotto un’introduzione alla teologia Pastafariana che ha avuto recensioni più che positive. Si trova qui: http://keespopinga.blogspot.com/2010/07/juhan-ci-porta-la-buona-novella.html
    Buona lettura e che la Pasta e il Sugo siano sempre con voi, RAmen.

  49. Ho trovato il pdf sul Mulo, ma non mi ricordo se è ricopiabile o meno..

  50. @Ryo

    Non per fare gaff stupide, ma… hai detto proprio “sul Mulo”? No: perchè sto leggendo Asimov (ciclo della fondazione) e dire Mulo mi ricorda quell’esseruncolo col nasone e poteri mentali che fanno… brutte cosacce al tizio a capo degli X-men….

    Oh, intendevi E-Mule!😀 Pardòn.

    Sempre gloria a Seldon e all’Opera sua, in grazia alla psicostoria. Possa la Fondazione essere imperitura ed eterna anche grazie al Fine di Stella [Tazenda]!
    Esegui.

    Ramen

  51. Ecco il video a cui facevo riferimento, da guardare dal minuto 53:40 circa

    Bravo juanito, diffondiamo il Verbo.

    Gloria, gloria, gloria a Isaac Asimov

    RAmen

  52. @Juhan

    Fantastico! L’ho letto tutto!
    Sei il futuro San Paolo del Pastafarianesimo… anche se tu non sei misogino, omofobo, sessualmente represso e fanatico😀

    Ramen

  53. @ FSMosconi
    intanto bel nick😀

    Ma non dire così perché:
    1) poi mi monto la testa e mi vesto come naziRatzi, anche quando non è carnevale, dimenticando la tenuta da pirata;
    2) poi mi tocca cambiare la nota biografica in fondo al post.

    Possa tu, e parimenti tutti gli altri, essere sempre toccato dalle Sue Pastose Appendici, RAmen.

  54. @juhan

    A proposito del punto due: ho visto che per un po’ sei andato a Magrathea, hai mai letto l’appendice dell’appendice della Guida Galattica (“E un’altra cosa…” Eoin Colfer n.d.r.)?😀

  55. È in lista. È stato tradotto, a quanto pare. Prossimamente…
    Per intanto per supplire alla mancanza di nuove cose su H2G2 sto andando su Terry Pratchett, che consiglio caldamente a tutti i fedeli pastafariani e anche a quelli che non lo sono ancora. Un altro autore che amo è Neal Stephenson, quello di Snow Crash e Cryptonomicon; non ho letto l’ultimo perché il suo inglese è davvero ostico.

    RAmen.

  56. Fratelli, vi segnalo una cosa orribile:
    http://video.google.com/videoplay?docid=6391649306700268950&ei=5r3dS6TFDZjf-Qbd88DXDg&q=%22marco+nappo%22#
    segnalato da Daniele Formenti sul suo Blog “Antievoluzionismo in Italia”.

    Il punto non e’ il cumulo di sciocchezze (il gene per la pedofilia e’ una chicca che mi ero perso, chissa’ dove l’hanno pubblicato, su Nature Genetics?), ma il fatto che il tipo LE RACCONTA ABITUALMENTE ALLA SUA CLASSE ALLE MEDIE. CIO’ CHE VEDRETE E’ IN REALTA’ QUELLO CHE QUESTO INSEGNANTE DICE AI SUI ALUNNI, come fa notare il suddetto ai sui sodali alla fine del filmato.
    Non conta che questo sia cosi’ idiota da non rendersi nemmeno conto che il filmato dei “creazionisti violenti” era una vecchia satira proveniente da Tetris (come gia’ sapete: https://spaghettovolante.wordpress.com/2008/10/23/pubblicita-progresso/), ormai la gente tende a bersi tutte le cazzate possibili ed immaginabili.

    Spero che sia un caso isolato, ma credo che meriterebbe una segnalazione al Provveditorato agli Studi: quest’uomo sta volutamente falsando il messaggio che per obbligo di legge dovrebbe comunicare: gli Scienziati ritengono che la miglior spiegazione (ovvero Teoria scientifica) della diversita’ della vita attuale e passata sulla terra, delle caratteristiche anatomiche e biochimiche delle specie viventi, delle caratteristiche epidemiologiche delle malattie infettive, del funzionamento del sistema dell’immunita’ acquisita in ciascun essere umano, dell’insorgenza del cancro e, insomma, di tutta la Biologia (come diceva il vecchio caro Dobzhansky: http://www.bruinskeptics.org/Files/Documents/Skeptic_Collection/Nothing%20in%20Biology%20Makes%20Sense%20Except%20in%20the%20Light%20of%20Evolution%20-%20by%20T.%20Dobzhansky%20-%20sec.pdf)
    sia la Teoria dell Evoluzione per selezione naturale.
    Elencando anche le vere ragioni (non di certo la volonta’ di demolire le cazzate di Lutero) del perche’ pensano questo.

    scusate lo sfogo, ma non vorrei trovarmi a vivere in un paese riempito di propaganda come questa:
    http://www.chick.com/reading/tracts/1051/1051_01.asp
    http://www.chick.com/reading/tracts/0055/0055_01.asp
    http://www.chick.com/reading/tracts/1041/1041_01.asp
    (l’ultimo e’ il peggiore, con la morte che colpisce lo stupido bambino “darwinista”)

    P.S.
    Scusa Juhan, davo per scontata la lettura del vangelo del Profeta.

    @Ryo. Brava la Gatta gialla. Non sono sicuro che quello che dice sull’esistenza storica di Gesu’ sia realmente una rappresentazione della relata’ ( a me risulta che la maggioranza degli studiosi ritenga Yeshua Ha Notzri una persona realmente esistita), ma per il vecchio testamento va forte.
    Il libro “Gesu’ non l’ha mai detto” e’ molto buono, fai bene a leggerlo. Ti consiglio anche il libro di Elaine Pagels “Il vangelo segreto di Tommaso”, e’ un libro interessante che la dice molto lunga sul processo di formazione del Cristianesimo come religione a se’.

    RAmen

  57. Grazie Michelangelo, il prossimo sermone potrebbe intitolarsi “IDiozia: solo una parola?”

    Per chi non lo sapesse però, Francesco Agnoli fa propaganda alle superiori, il fratello di Straker, Strakkino, pure.

    Sto guardando il video, a rate, tanta idiozia va metabolizzata a piccole dosi.

    RAmen


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: